FLORITERAPIA

 

La Floriterapia è nata nei primi decenni del 1900 con Edward Bach un medico del Galles che intuì la relazione esistente fra il Benessere di una persona e i suoi sentimenti, le sue emozioni. Egli capì che era importante prendere in considerazione la singola persona più che la malattia di cui soffriva, e soprattutto era importante capire il suo modo di pensare, i suoi sentimenti, le sue emozioni, infatti spesso la salute è collegata alla capacità di pensare in modo positivo e costruttivo e di essere in armonia. Il corpo è uno specchio che riflette i pensieri della mente,  quindi la persona malata ha bisogno di superare le sue angosce, le sue preoccupazioni, la sua disperazione, per giungere alla completa guarigione.

Ad esempio: “La donna che soffriva di asma acuta, era una persona molto spaventata perché il suo unico figlio si era trasferito, alcuni mesi prima, in un altro paese in cerca di lavoro e da allora non aveva dato più sue notizie.  La donna temeva che fosse rimasto vittima di un incidente o che fosse morto, ma quando un giorno il figlio ritornò dicendo che aveva trovato un lavoro vicino casa, cominciò a migliorare la respirazione e in pochi giorni guarì completamente  "non aveva più bisogno di trattenere il respiro per suo figlio” (Tratto da una presentazione di Nora Weeks, assistente del Dottor Bach).

Ogni persona, anche aiutata dal floriterapeuta, può rendersi conto delle proprie disarmonie emozionali che possono essere: paure, incertezze, rabbia, scoraggiamento, perdita di entusiasmo e tante altre; già da questa consapevolezza può incominciare a migliorare il proprio stato psicologico ed emozionale, questo si ripercuote in modo positivo anche sul corpo che avvia un processo di guarigione interna.

I fiori scoperti da E. Bach sono 38 e corrispondono ciascuno ad uno stato d’animo in disarmonia, agiscono come catalizzatori aumentando la consapevolezza e le intuizioni innate in ognuno di noi, quindi aiutano a risolvere parecchi stati emotivi negativi e a raggiungere uno stato di equilibrio emozionale che determina armonia e Benessere.

 

NOTIZIE UTILI

Additivi alimentari da evitare

Inserire qualche cosa di nuovo in un alimento non è sempre una buona idea, particolarmente quando nuoce alla salute. Eccovi 12 additivi da evitare:
(queste non sono valutazioni personali, ma di MSN health and Fitness).

CONTINUA

Camminare allunga la vita

Il premio Nobel del 2009 è stato riconosciuto a chi da tempo si occupa dei telomeri, una sorta di catena interna alla cellula che rende conto della sopravvivenza di ogni cellula e di ogni essere vivente. Se il telomero è lungo, la cellula (e chi la possiede) vive più a lungo.

CONTINUA

Più frutta e meno sale

Registriamo con piacere come da qualche tempo anche alcune riviste di divulgazione sanitaria molto diffuse comincino a segnalare i molti effetti del sale sulla salute.

CONTINUA

La Febbre

Non c’è fenomeno, che il nostro povero corpo sviluppi, più osteggiato della febbre. Lo definirei meglio come accanimento. Tanto più grave quanto più si ignora il significato profondo, e salvifico aggiungo, di questo fenomeno che il nostro organismo ci sottopone. Se conoscessimo il significato dell’innalzamento della temperatura del nostro corpo, ci guarderemmo bene dall’ostacolarlo. Ottenendo certamente uno stato di salute superiore. Occupiamoci di capire perché.

CONTINUA

Obesità infantile, fattori di rischio e prevenzione

L'obesità infantile è un problema di notevole rilevanza sociale: un bambino che mangia troppo sarà anche, con molta probabilità, 'un adulto obeso', con una maggiore possibilità di complicanze (dislipidemie, diabete, ipertensione, difficoltà motorie, difficoltà nella respirazione nonché difficoltà psicologiche).

CONTINUA

Frutta e verdura aiutano a rilassarsi

Che la frutta e la verdura facciano bene alla salute non è un segreto, ma un nuovo studio dell'Università di Otago svela un beneficio in più: mangiare più frutta e verdura è una strategia per calmarsi.

CONTINUA

Additivi alimentari da evitare

Inserire qualche cosa di nuovo in un alimento non è sempre una buona idea, particolarmente quando nuoce alla salute. Eccovi 12 additivi da evitare:
(queste non sono valutazioni personali, ma di MSN health and Fitness).

CONTINUA

Integratori Alimentari

L'integrazione alimentare, l'uso di supplements e di vitamine, come quello di sostanze naturali ad azione specifica o di alimenti funzionali (basta pensare al resveratrolo o alle mandorle), è sempre più oggetto di discussione e di controversia.
Eppure ci sono lavori di notevole rilievo scientifico che confermano in modo rigoroso il forte impatto positivo dell'integrazione alimentare nel migliorare la propria salute.

CONTINUA

Più frutta e meno sale

Registriamo con piacere come da qualche tempo anche alcune riviste di divulgazione sanitaria molto diffuse comincino a segnalare i molti effetti del sale sulla salute.

CONTINUA